24 Hours Hotel

Workshop di 24 ore

Rovereto (TN)
Novembre 2008 / febbraio 2009
MART Museo d'Arte contemporanea.


Elena Boccini, Sandra Borea, Eleonora Cumer, Alessandra Less, Angela Margoni, Fabrizio Perghem, Francesca Fadda, Annalisa Casagranda, Michele Calzavara e Suzie Wong.

 

24 h è stata un'avventura che ha cercato di rispondere a più sfide contemporaneamente: portare un progetto nato nel museo nello spazio pubblico; realizzare un'intervento nella stanza di un hotel, emblematica terra di mezzo tra la dimensione pubblica e quella privata, e costruire la possibilità di una reale creazione collettiva con il gruppo, collocandoci in un rapporto orizzontale.|n|La stanza 310 all'Hotel Leon d'Oro di Rovereto con la nostra istallazione è rimasta a disposizione della clientela per quattro mesi,con la sua consueta funzione.|n|L'albergo è una zona di transitorietà, dell'abitare provvisorio, un simulacro di casa per nomadi turisti della propria intimità, epidermici quanto frettolosi consumatori di spazi.

Contemporaneamente la natura delle funzioni che ospita – il sonno, l'igiene personale – ne determina la necessità di allestire una scenografia del domestico, spersonalizzata però grazie ad un arredo standard garante di anonimato. Sull'ambiguo confine tra pubblico e privato, doppio binario dell'abitare lo spazio, presenza dell'altro sempre rimossa e che continuamente riemerge, abbiamo costruito dei micro interventi. Spostare il normale uso di una superficie,rendere visibile qualcosa solo al buio o con un solo tipo di luce,introdurre le parole di altri, slittare gli oggetti da uno spazio ad un altro contiguo, creare un continuo rimando tra interno ed esterno, ha dato vita ad una sorta di rumore di fondo, l'invadente brusio che è il fantasma dell'altro.