Evaporazione del lavoro

azioni pubbliche

diverse sedi 
Trento 2012/2013
 
ciclo di incontri con lavoratori non occupati e dibattito.



con Mauro Milanaccio e Federico Chicchi. 

Un cantiere con lavoratori non occupati, uno psicoanalista e un sociologo.
Parole collettive sulle trasformazioni del lavoro e della soggettività nel capitalismo contemporaneo. 

Dal 2012 con Mauro Milanaccio, Jonas Trento. 
Cantiere di parola per lavoratori non occupati. 
Gruppo libero di discussione. Barycentro, caffè sociale Trento.

Soggettività smarrita. Sulle retoriche del capitalismo contemporaneo.
23 maggio 2013 Università di Trento, Dip. di Sociologia.
Dibattito pubblico con Federico Chicchi.

Evaporazione del lavoro? 
23 maggio 2013 Barycentro, caffè sociale, Trento. 
Discussione aperta sul precariato con Federico Chicchi.

Mauro Milanaccio, responsabile di Jonas Trento, membro del Consiglio di Jonas onlus.  È membro associato dell’Associazione Lacaniana Italiana di psicoanalisi (Alipsi), e di Apertura (Associazione di studi su Lacan, Buenos Aires ). Ha tradotto il libro di Alfredo Eidelsztein "Il grafo del desiderio. Formalizzazioni in psicoanalisi" (Milano: Mimesis 2015).

Federico Chicchi è Professore associato presso il Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia dell’Università di Bologna, insegna Sociologia economica e del lavoro e Sociologia del lavoro presso la Scuola di Scienze Politiche dell’Università di Bologna. È membro associato dell’Associazione Lacaniana Italiana di psicoanalisi (Alipsi) e parte della redazione della rivista «Lettera». Fa parte del comitato editoriale della collana “Mutamenti. Società e culture in transizione” (Mimesis), della collana “Altro Discorso” (Mimesis). Insegna “Trasformazione dei legami sociali” presso l’Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata - IRPA (sedi di Grottammare e Milano).Tra le sue più recenti pubblicazioni ricordiamo: Soggettività smarrita (Bruno Mondadori, 2012), The loss of the measurability of labour for performing arts workers, con Mauro Turrini (Taylor and Francis, 2013) e Lignes de fuite et stries du capitalisme cognitif, sempre con Mauro Turrini (Paris-Ouest, 2014).